MANDAS - LACONI - SARDEGNA in TRENINO VERDE | Viaggi 2021

Vai ai contenuti
…attraverso il Sarcidano, sino a Laconi
in Trenino Verde da Mandas a Laconi
Lungo la tratta Mandas – Sorgono,
 
si esplora il Sarcidano. Così da Mandas e Serri, si giunge a Laconi, passando per Isili e Nurallao. Alla stazione di Mandas, saliti con la vostra Guida Turistica sulla storica Automotrice degli anni cinquanta, potrà iniziare il vostro viaggio in Trenino Verde. Ci si avvia lentamente, in uno splendido paesaggio submontano, dove potrete ammirare al meglio i variegati fiori ed arbusti della macchia mediterranea. Non molto dopo la partenza, la lunga sosta alla stazione di Isili, la più lunga dopo quella a Laconi, vi consente la visita del Nuraghe Is Paras, testimonianza lungolinea di quella civiltà nuragica che l’uomo Sapiens qui coltivò oltre tremila anni fa. In movimento verso nord, dopo non molto incontreremo i viadotti e le gallerie che permisero di superare l’antica vallata, oggi trasformata nel lago di Is Barroccus, con le sue isole, un tempo colli. Su una di queste appare ancora la Chiesa campestre di S.Sebastiano, oggi raggiungibile solo in barca. Da Nurallao a Laconi, i binari si scostano significativamente dalle zone attraversate dalle strade asfaltate, andando alla ricerca delle minori pendenze, per scavalcare questi boscosi monti. La strada ferrata si dipana tra i boschi, e giunge a Laconi attraversando parte del rigoglioso Parco Aimerych. La Stazione qui è nella parte alta del paese, che si mostra subito accattivante. Le porte di accesso al Parco, si incontrano lungo la discesa verso il centro storico. Entrare è gratuito e vi si trovano tante sorprese. Dalle fotografatissime Cascate, al laghetto, alle mura del Castello della famiglia che gli diede il nome. Un profumato, curato e fotografatissimo giardino. All’uscita, la degustazione nel paese è un obbligo verso il gusto. L’unico dei sensi che ancora non avrete riscoperto in questa giornata. E’ l’ora di assaggiare i piatti insaporiti con il tartufo locale. Davvero sfiziosi ed unici, i panini gourmet con vari tipi di carni ed appunto il tartufo. Ma anche gli hamburger vegani di lenticchie o di ceci, non scherzano. Una visita a questo vecchio borgo, regala l’atmosfera di serenità che fu nella vita di Sant’Ignazio, di cui vedremo sia l’imponente santuario, che l’umile e graziosa casa in cui nacque. La visita al Museo dei Menhir sarà una scelta personale e facoltativa. Nel tardo pomeriggio si riprende il Trenino Verde, alla volta di Mandas, dove si giunge alle 18:30. Direzione opposta all’andata e luce completamente differente per direzione ed intensità, vi regaleranno un’atmosfera completamente diversa e la voglia di fare nuovi scatti fotografici, in un momento di maggior relax ed appagamento.
PROSSIME PARTENZE
DSC03800-2 (Grande).jpg
DSC03813-2 (Grande).jpg
DSC03846-2 (Grande).jpg
DSC03916-2 (Grande).jpg
DSC03923-2 (Grande).jpg
DSC03940-2 (Grande).jpg
Locandina-Mandas-Laconi-social.jpg
LUGORI Scarl
Via San Giorgio 175 Seui (SU)
P.IVA 01328880917
email: info@sardegnatreninoverde.com
tel.: 3384592082
Torna ai contenuti